Innovazione

Tecnologia Brain

Ammortizzatore intelligente

Innovazione

Tecnologia Brain

Ammortizzatore intelligente

Tecnologia Brain

Efficiente quando vuoi - Attiva quando serve

Le sospensioni anteriore e posteriore ti dovrebbero fare andare più veloce, mai rallentarti a causa di ondeggiamenti inutili. Ecco perché abbiamo creato il Brain - una tecnologia ingegnosa che rende le sospensioni 'firm' ovvero efficienti quando il terreno è scorrevole, per poi attivarle quando si incontrano rocce o radici. Queste sospensioni intelligenti sono quelle che hanno portato numerosi atleti alla vittoria nelle prove Olimpiche, Mondiali o di Coppa del Mondo.

Efficienza da hardtail, controllo da full-suspended

Il Brain si basa su una valvola inerziale, che distingue tra forze impresse dal biker e gli urti provenienti dal terreno.

 

Se ti alzi sui pedali per lo sprint l'ammortizzatore con Brain rimane 'firm', quasi bloccato, trasformando ogni sforzo in velocità. Quando cominci ad incontrare rocce o radici sul tuo percorso, la valvola inerziale reagisce aprendosi, permettendo un maggiore flusso dell'olio e quindi attivando maggiormente le sospensioni. Così il controllo migliora e di conseguenza ... sì anche la velocità.

Più intelligente che mai

La tecnologia Brain ci ha aiutati a creare le bici full e fron più efficienti possibili. L'evoluzione però non si ferma mai. I bikers volevano una maggiore reattività, ed ecco che nasce il Brain 2.0.

La nuova generazione di Brain percepisce con maggiore sensibilità gli urti e reagisce più tempestivamente. Dato che anche la leggerezza ha la sua importanza nelle gare XC, il nuov Brain pesa la metà della versione precedente.
Mike "Mick" McAndrews, Suspension Guru
Youtube
Incontra il Brain
Forcelle Position-Sensitive, formula vincente

Con le nostre forcelle Brain Position-Sensitive, i primi 25 millimetri di corsa sono ‘liberi’ come in una forcella tradizionale e poi subentra il Brain. Il risultato è che sono molto efficienti mentre ‘pesti’ sui pedali, e allo stesso tempo assorbono meglio piccoli urti per regalare più trazione, controllo – e quindi velocità – sia in salita che in discesa.

Brain 2.0

Il Brain 2.0 è più vicino all’asse della ruota, esattamente nella zona in cui le sollecitazioni vengono trasmesse, ottenendo così un sistema ancora più reattivo. Abbiamo inoltre ri-progettato il flusso dell’olio per ridurne la turbolenza e ottenere un’ammortizzazione più costante nel funzionamento.

Lo senti, l’ammortizzatore è più fluida. Ci sono meno vibrazioni o urti che ti attraversano il corpo. Così la discesa e le curve vengono affrontate con maggiore sicurezza perché le ruote mantengono il contatto con il terreno.
Ned Overend, Sei volte Campione Nazionale USA, ex Campione del Mondo Mountain Bike alias “The Lung” (Il Polmone).