This website uses cookies. By continuing to use this website you are giving consent to cookies being used. For information on cookies and how you can disable them visit our Privacy Policy.

Tecnologia Brain

La tecnologia Brain è stata sviluppata per ottenere la massima efficienza sul trail. Sia anteriormente che posteriormente, il Brain distingue tra urti indotti dal ciclista e quelli provenienti dal terreno, per non sprecare energie attraverso la compressione dell'ammortizzatore - quando non serve.

Innovazione

Tecnologia Brain

Quando si richiede il meglio in termini di efficienza delle sospensioni e di controllo, non c’è niente di paragonabile alla tecnologia Brain. La troviamo sulle nostre biciclette per il cross country agonistico. La tecnologia Brain è stata affinata e tarata per ottime prestazioni sui terreni più diversi e per i ciclisti più esigenti. La Epic FSR con il Brain è stata la prima biammortizzata a vincere un Mondiale Cross Country (in effetti c'è stata più di qualche vittoria in sella alla Epic) e durante ognuno di questi successi gli atleti sono stati ‘aiutati’ da un ammortizzatore Brain.

Che cosa fa il Brain? In parole semplici, il Brain permette all’atleta di andare più veloce con maggiore controllo. L’idea è scaturita dal fatto che le front erano perfette da pedalare, mentre le full erano più maneggevoli su terreni dissestati. Il Brain unisce i due mondi. Con la tecnologia della valvola inerziale, l’ammortizzatore riconosce quando la forza applicata proviene da variazioni del terreno o da forze indotte dal ciclista. Così da“efficiente” (quasi bloccato) su terreno scorrevole, passa a completamente "attivo" sul terreno sconnesso, offrendo al rider una maggiore efficienza e il massimo controllo.

Il sistema FSR è la migliore soluzione per eliminare il movimento della sospensione dovuto alle forze indotte dalla pedalata. Tuttavia il peso del rider nel momento della ‘spinta’ sui pedali può favorire la compressione dell’ammortizzatore, il Brain elimina questo tipo di ‘pompaggio della sospensione’ e rende l’ FSR la sospensione più efficiente e performante su qualsiasi terreno.

Dalla sua introduzione nel 2003, l’ammortizzatore Brain è stato soggetto di vari miglioramenti per dare ai rider una qualità di guida ottimizzata. Il Responsabile del reparto sospensioni Mike McAndrews ha inventato il Brain ed è anche l’autore di ogni passo successivo.

Il Brain originale era più o meno uno ‘switch’ che attivava l’ammortizzatore sugli urti importanti. Era basato sull'utilizzo trail, passava da modalità “ammortizzazione” a modalità “pedalata” con dei tempi di transizione piuttosto lunghi. La nuova generazione di Brain percepisce con maggiore sensibilità gli urti e reagisce più tempestivamente. Molti sforzi sono stati adoperati per migliorare questa sensibilità e per fare lavorare il circuito in modo appropriato. Importante per il rider XC : il Brain attuale ha il nostro design minimalista, che pesa meno della metà del primo Brain.

Mike "Mick" McAndrews