Icon
Clear Icon
Search Icon
Clear Icon
Search Icon
Clear Icon
Logo Icon
  • Biciclette
  • Componenti
  • Abbigliamento
  • Accessori
  • Outlet
  • Chi siamo
  • Assistenza
  • Logo Icon
    Chi siamo
    Arrow Back Icon

    C’è della follia nel nostro metodo

    Body Geometry

    Identificare Il Problema Risolverlo Attraverso Il Design Certificarlo Con La Scienza

    È un mantra, quasi una preghiera da queste parti, e lo diciamo da oltre due decenni, ispirando l'innovazione ovunque tu e la tua bici diventiate una cosa sola: guanti e manopole, scarpe e solette, fondelli e selle. È così che miglioriamo veramente il comfort, aumentiamo le prestazioni e riduciamo la possibilità di infortuni per ogni ciclista.

    Questo E' Body Geometry, E Tutto E' Iniziato 25 Anni Fa.

    Qual è esattamente il problema? Come possiamo risolverlo attraverso il design? E se ci riusciamo, come possiamo dimostrare di averlo davvero risolto?

    Allora non lo sapevamo, ma è lì che è iniziata la storia di Body Geometry. La nostra ricerca per migliorare le prestazioni, aumentare il comfort e ridurre la possibilità di infortuni. Ma niente intuizioni selvagge o soluzioni in stile “un mio amico mi ha detto”: tutto ciò che si guadagna il nome di Body Geometry deve essere convalidato dalla scienza. Teorie, test, dati, metriche, studi in laboratorio e un piccolo dettaglio chiamato metodo scientifico. È una filosofia semplice ma potente se applicata con impegno incrollabile. Vale anche la pena ripetere.

    Abbiamo collaborato con il Dr. Minkow, esperto in ergonomia di fama mondiale, dalle soluzioni al mal di schiena cronico, alle attrezzature per esercizi fisici, ai sedili delle compagnie aeree, e appassionato ciclista. Da questo rapporto è nata la prima sella Body Geometry, e la stessa Body Geometry.

    Abbiamo identificato il problema: le selle tradizionali causavano ischemia (una diminuzione di flusso sanguigno) che creava tessuto cicatriziale, che a sua volta portava alla disfunzione erettile. Per risolvere questo problema, abbiamo progettato lo scarico prostatico Body Geometry per alleviare la pressione dei tessuti molli e siamo stati pionieri nella misurazione delle ossa ischiatiche per determinare l'adattamento corretto della sella, assicurando che lo scarico possa svolgere il suo lavoro.

    Quindi, abbiamo risolto la disfunzione erettile nel ciclismo attraverso un design ergonomico, vero? Come potremmo esserne sicuri? È qui che entra in gioco la fase finale e forse più importante del metodo Body Geometry: convalidarlo con metodo scientifico. Lavorando con il Dr. Minkow e partendo da uno studio di Colonia del 2002 sugli effetti del ciclismo sui ciclisti di sesso maschile, abbiamo creato un protocollo per misurare la protezione del flusso sanguigno del pene durante la pedalata e abbiamo determinato la nostra linea guida per un corretto flusso sanguigno e prevenire infortuni. È qui che è iniziata la certificazione delle selle Body Geometry attraverso la scienza: se non proteggeva il flusso sanguigno, non poteva essere una sella Body Geometry. Ma questo era solo l'inizio. Da allora, abbiamo imparato a identificare i primi sintomi di ischemia, abbiamo innovato nella mappatura della pressione e abbiamo utilizzato studi ciechi di comfort per certificare le nostre soluzioni.

    Con la tecnologia MIMIC, abbiamo preso il nostro metodo Body Geometry e l'abbiamo applicato per migliorare la seduta delle donne.

    Lavorando con il centro della medicina per lo sport di Boulder, abbiamo scoperto che l'ischemia era un problema serio anche tra le cicliste. Ma abbiamo anche scoperto che il gonfiore dei tessuti molli, o edema, intrappolava il flusso sanguigno e creava ulteriore tessuto cicatriziale. Avevamo identificato un altro problema. Risolverlo attraverso il design ha portato allo studio di mappatura della pressione più esaustivo che avessimo mai intrapreso e alla sella più complessa che avessimo mai creato, con due tipi di memory foam per sostenere i tessuti molli con equilibrio e una struttura ad amaca per ridurre la pressione. Abbiamo certificato che il nuovo S-Works Power con MIMIC ha risolto il problema attraverso un'ulteriore mappatura della pressione e studi multipli sui ciclisti. Quindi abbiamo sfruttato la tecnologia MIMIC con altre forme di sella, Romin e Phenom, per servire ancora più ciclisti, uomini e donne.

    Dopo due decenni di progettazione della sella Body Geometry, spingendo le possibilità offerte dalla forma e dalla schiuma al limite, non eravamo pronti a firmare e definirlo un lavoro concluso. I nostri ingegneri erano più che mai affamati e determinati a offrire maggiori benefici al ciclista. Avevamo eliminato i problemi dei tessuti molli, in gran parte assicurando che il peso del ciclista fosse supportato dal sistema scheletrico, quindi come potevamo ora eliminare il dolore alle ossa ischiatiche? Garrett Getter, Product Manager delle selle Specialized, è andato alla ricerca di nuove tecnologie e nuovi materiali per proiettare il design della sella e Body Geometry nel futuro. La vision era semplice, fornire tutti i vantaggi per cui le selle Body Geometry sono note in un pacchetto che offre non solo prestazioni ma anche un comfort senza precedenti. Ma come?

    Utilizzando una tecnologia all'avanguardia – la stampa 3D di una matrice complessa da polimero liquido – siamo stati in grado di regolare all'infinito la superficie della sella in un modo impossibile con la schiuma espansa.

    Utilizzando una tecnologia all'avanguardia – la stampa 3D di una matrice complessa da polimero liquido – siamo stati in grado di regolare all'infinito la superficie della sella in un modo impossibile con la schiuma espansa. Ciò ha permesso ai nostri ingegneri di creare una matrice brevettata simile a un'amaca sulle ossa ischiatiche proteggendo al contempo il flusso sanguigno con la nostra forma sella Power. Il risultato è la più recente tecnologia Body Geometry, Mirror Technology e S-Works Power con Mirror.

    Abbiamo visto un bisogno da parte di un ciclista - abbinare le prestazioni al comfort - e l'abbiamo risolto creando la Mirror Technology, quindi l'abbiamo convalidato con test alla cieca del comfort percepito, dimostrando di aver raggiunto il nostro obiettivo. Ora stiamo scoprendo nuovi vantaggi della Mirror Technology per i quali non abbiamo ancora effettuato tutti i test, dalla stabilità pelvica allo smorzamento delle vibrazioni ad alta frequenza. Questa è la massima espressione di Body Geometry, ed è una porta sul futuro.

    Il corpo umano si è evoluto per camminare, non pedalare. Problemi come intorpidimento dell'avampiede, "piede caldo", collasso dell'arco plantare, dolore al ginocchio mediale e laterale e instabilità - tutti fattori che riducono l'efficienza, la potenza, la resistenza e il comfort, portando potenzialmente a infortuni - si verificano quando gli umani indossano scarpe da ciclismo tradizionali, le agganciano e pedalano per ore e ore. Il nostro obiettivo è risolvere questi problemi attraverso la il design e certificare la soluzione con la scienza. Dopotutto, è il metodo collaudato Body Geometry.

    Lavorando a stretto contatto con il centro della medicina per lo sport di Boulder, la nostra squadra di progettazione interna ha deciso di risolvere questi problemi uno per uno. Per non sollecitare l'alluce mentre camminiamo, l'interno del piede si inclina verso l'alto quando lo solleviamo. Questa angolazione, chiamata "varo", è ottima per camminare, ma durante la pedalata provoca un significativo movimento laterale del ginocchio, che potenzialmente riduce l'efficienza durante la pedalata e può portare all’affaticamento del ginocchio. È solo scomodo nella migliore dei casi, ma può anche portare a infortuni dolorosi. Per risolvere questo problema, il team ha sviluppato una suola con Supporto Varo, un'inclinazione verso l'esterno di 1,5 mm rispetto alla suola che stabilizza l'avampiede durante la pedalata e aiuta ad allineare la caviglia, il ginocchio e l'anca. Potenza e resistenza aumentano, dolore e possibilità di infortuni diminuiscono

    Mentre si cammina, l'arco del piede umano funziona come una molla a balestra. Collassa quando il piede colpisce il suolo, assorbendo la forza dell’impatto, e rimbalza quando ci allontaniamo dall'avampiede, restituendo l'energia immagazzinata. Questo è un ottimo sistema per camminare e correre, ma è deleterio per pedalare. Quando pedaliamo, vogliamo che il piede sia una leva rigida, che trasferisca direttamente ed efficacemente la forza al pedale. Per prevenire il collasso dell'arco plantare, le nostre solette utilizzano un supporto dell'arco longitudinale sagomato. Prima delle scarpe Body Geometry, le scarpe da ciclismo erano rigide ma piatte, il che permetteva al piede di collassare all'interno della scarpa. Ma i ciclisti possono portare tutto questo anche a un livello superiore e personalizzare il supporto dell'arco con i nostri plantari personalizzati.

    Per la potenza della pedalata e un'interazione simbiotica con la bici, abbiamo bisogno che la scarpa si adatti saldamente al piede. Ciò può portare a una compressione dei nervi e delle arterie tra le ossa metatarsali nell'avampiede, che a sua volta provoca intorpidimento o "piede caldo", o entrambi. Per risolvere questo problema, includiamo un bottone metatarsale nelle solette delle nostre scarpe che sollevano e separano le ossa metatarsali nell'avampiede, impedendo loro di interferire con i nervi e comprimere le arterie.

    Quindi, queste soluzioni sono state all'altezza della nostra promessa Body Geometry? Hanno migliorato le prestazioni, aumentato il comfort e ridotto il rischio di infortuni? Nel 2003, presso il centro della medicina per lo sport di Boulder, è stato condotto uno studio per dimostrare cos’erano in grado di fare queste nuove scarpe Body Geometry. Utilizzando un campione di ciclisti praticanti, hanno seguito un rigoroso protocollo di test del lattato e del VO2 max utilizzando scarpe da strada tradizionali e scarpe da strada Specialized Body Geometry. I risultati sono stati impressionanti, con le scarpe Body Geometry che hanno migliorato la soglia del lattato di 8 watt, la potenza media del TT di 7 watt e, forse il più impressionante, riducendo il tempo TT di 10 km di 28 secondi. Tutti convalidati dalla scienza.

    Oggi, ognuna delle nostre scarpe offre le stesse caratteristiche, dalle nostre scarpe entry-level da MTB Recon 1.0 e scarpe da Trail e DH 2FO, alle nostre scarpe ad alte prestazioni, come le S-Works 7 e le S-Works Ares. È scientificamente provato che ogni scarpa Specialized migliora le prestazioni.

    Ma cosa c'è alla radice di questi problemi? Le dita esterne e il lato della mano diventano insensibili quando il nervo ulnare viene compresso contro il manubrio per lunghi periodi di tempo, mentre può formarsi un formicolio in tutte le dita quando il flusso sanguigno è compromesso. Quindi, non solo abbiamo identificato i problemi che i ciclisti devono fronteggiare, ma anche le cause fisiologiche sottostanti.

    Lavorando con esperti di ergonomia, come il Dr. Kyle Bickel dell'Hand Center di San Francisco, abbiamo iniziato a studiare delle soluzioni. Per ridurre l'intorpidimento, i nostri guanti Body Geometry Gel dissipano la pressione dove il nervo ulnare scorre nelle dita. Proteggendo la circolazione arteriosa, possiamo ridurre il formicolio alle dita. Lo facciamo anche con i nostri guanti Grail, che seguono la forma naturale del palmo della mano. Per andare ancora oltre, le nostre manopole si adattano alla tua mano e i nostri guanti Body Geometry. Il risultato non è solo un maggiore comfort e un rischio ridotto di lesioni, ma porta anche a prestazioni migliori creando una connessione perfetta con il manubrio.

    È attraverso questi punti di contatto - le mani, i piedi e la sella - che Body Geometry rende te e la tua bici un tutt’uno.

    È attraverso questi punti di contatto - le mani, i piedi e la sella - che Body Geometry rende te e la tua bici un tutt’uno, con prodotti che nascono dall'identificazione del problema, dalla sua soluzione attraverso il design ergonomico e dalla certificazione con metodo scientifico. Anche se sappiamo che una bella pedalata può farti battere forte il cuore e bruciare le gambe, non c'è motivo per cui i tuoi punti di contatto dovrebbero farti male. Se lo fanno, abbiamo la soluzione: lavoriamo da 25 anni per migliorare le prestazioni, aumentare il comfort e ridurre la possibilità di infortuni, il tutto convalidato dalla scienza.

    C’è della follia nel nostro metodo. Questo è Body Geometry.