La nuova Tarmac è la bici più leggera che abbiamo mai prodotto, ma quello che la rende veramente straordinaria è la sua eccellenza in ogni aspetto e dettaglio. La sua maneggevolezza è incredibile in tutte le misure di telaio ed il vantaggio aerodinamico non ha rivali. E' un prodotto di riferimento, una bici di un altro livello.

Nulla è piu' leggero, veloce e maneggevole.

Quando è stata l'ora di disegnare la nuova Tarmac abbiamo chiesto l'aiuto dei professionisti per decidere come migliorare la versione esistente. Sapevamo che ci serviva la maneggevolezza del telaio Rider-First Engineered™, ma in una versione ancor più leggera e veloce. Abbiamo dovuto stravolgere nuovamente il design e il risultato è che, senza dubbio, la nuova Tarmac è la bici da gara più performante che abbiate mai pedalato.

Il rider prima di tutto.

Grazie alla nostra collaborazione con Retül abbiamo avuto accesso ad una banca dati con oltre 40.000 profili di posizionamento. Così abbiamo potuto ulteriormente perfezionare il nostro approccio allo sviluppo dei prodotti.Un grosso passo in avanti è stato ottenuto grazie al rinnovamento della geometria dei telai dopo aver analizzato a fondo i dati delle sessioni di fitting. Utilizzando i grafici dei posizionamenti in sella degli atleti professionisti, abbiamo notato come, sia per gli uomini che per le donne, una volta individuata la corretta posizione, era necessario assicurarci che le geometrie sviluppate fossero quelle corrette per i ciclisti di ogni livello in modo da poter garantir loro la perfetta esperienza in sella.
Ora, la Tarmac rappresenta la massima espressione nel ciclismo su strada sia per gli uomini che per le donne.

Rider-First Engineered™

Rider-First Engineered™ significa che ogni singola misura di telaio vien sviluppata con l'obiettivo di ottenere valori di rigidità specifici per l'avantreno di ogni bici in grado di fornire lo stesso tipo di guidabilità e di risposta del telaio a prescindere dalla statura del ciclista.Per la nuova Tarmac, nei concetti del Rider-First Engineered™ sono stati considerati altri fattori oltre che la maneggevolezza. A seguito di quanto abbiamo imparato dalla nostra collaborazione con la McLaren Applied Technologies, abbiamo implementato una simulazione dell'analisi strutturale che valuta ogni aspetto della disposizione delle fibre di carbonio per ogni telaio (lay-up), e che ci ha portato allo sviluppo di tre nuove forcelle con una conificazione unica dello sterzo, con un diametro del cuscinetto della serie sterzo inferiore da 1.5 pollici e che si interfaccia con il telaio in modo che le fibre di carbonio posizionate nella zona della testa forcella fino alla sede della serie sterzo, siano disposte in modo ottimale per sfruttare le caratteristiche del materiale. Inoltre ogni tubo sterzo è stato conificato in funzione dell'ottenimento degli obiettivi di rigidità prefissati per ogni taglia. Con questa tecnologia tutte le sette misure di telaio rispondono proporzionalmente in egual modo, rendendo l'esperienza in sella per ogni ciclista esattamente la stessa in termini di rigidità e assorbimento delle vibrazioni, reattività, aerodinamicità e ovviamente, velocità.

article-image

Progettata nella Galleria del Vento

Sappiamo che l'aerodinamica è essenziale per rendervi più veloci. Con questo concetto in mente, il nostro obiettivo era scoprire dove potevamo migliorare l'aerodinamica senza compromettere le altre caratteristiche tipiche del design della Tarmac. Abbiamo scoperto tre aree in cui era possibile migliorare l'aerodinamica senza influire sugli altri aspetti: un nuovo profilo della forcella, foderi verticali ribassati con tubazioni dal profilo aerodinamico, un reggisella ed un piantone con profilo a D. Il risultato è una bici che è circa 45 secondi più veloce su una distanza di 40 km se paragonata a prodotti analoghi.

article-image

Leggerezza


La leggerezza del telaio è il frutto di un'ottimizzazione che non va a compromettere la maneggevolezza o l'aerodinamica. Per riuscire in questo nostro obiettivo si è posta una cura eccezionale nel preciso posizionamento dei fazzoletti di fibra di carbonio evitando quanto più possibile le sovrapposizioni.

* Attenzione, al momento la disponibilità dei modelli S-Works è estremamente limitata. Per prenotarla, rivolgiti al tuo Rivenditore Specialized al più presto.